Agenda Digitale: lo stallo di Agosto?

 

08 Agosto 2018: il Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione ha superato l’anno di vita, il terzo piano di azione sull’open government è chiuso,  sono in corso le selezioni per il Direttore Generale di Agid, mentre non si sa ancora cosa succederà il 16 settembre 2018 alla fine del mandato del Team per la Trasformazione Digitale.

Siamo quindi al giro di boa ed è importante fare una analisi di quello che è stato fatto ed esprimere le aspettative per il futuro.

 

Partiamo dal terzo piano di azione sull’open government, parlando delle due azioni che a mio avviso sono più interessanti e pertinenti con la nostra associazione:

  • Azione 2, apertura dei dati sulla mobilità attraverso open trasporti:  nella scheda di monitoraggio si legge che è online il portale di Open Api di Open Trasporti, dove sono presenti in via sperimentale i dati dei provider di servizi di trasporto della città di Cagliari.
    Purtroppo tra le azioni non raggiunte risultano gli “aggiornamenti automatici in real time” e le “linee guida interoperabilità dei dati del trasporto pubblico locale”. Per farla breve, con una analisi poco tecnica, si può dire che non sono ancora disponibili i dati in tempo reale dei mezzi di trasporto pubblico locale che circolano in Italia.  🙁
  • Azione 29, Italia.it: nella scheda di monitoraggio si legge che sono state rilasciate le linee guida per il Design dei siti della PA, che è online la community di sviluppatori, che è stato attivato in beta un sito informativo sui servizi pubblici.
    Tra le azioni non realizzate risulta la struttura di interoperabilità, ma a dire la verità dai documenti su docs Italia sembra che a breve dovrebbe uscire il nuovo modello di interoperabilità.
    Si spera che il modello di interoperabilità vada in produzione presto al fine di esentare il cittadino dal presentare lo stesso documento a più di una pubblica amministrazione.
    Purtroppo tra le cose non realizzate c’è il “punto centrale di accesso ai servizi”, che dalla descrizione sembrerebbe l’app IO, che non ha ancora una data di rilascio.

Passando adesso al piano triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione, due delle azioni più attese dai cittadini sono l’implementazione di SPID, la password unica per accedere ai servizi online della pubblica amministrazione, e PagoPA, il sistema di pagamenti elettronici alla pubblica amministrazione.

 

Entrambe le piattaforme, SPID e PagoPA, dovrebbero essere già attive ed in produzione in tutte le pubbliche amministrazioni.

Siccome non viviamo in un mondo ideale, è risaputo che le pubbliche amministrazioni hanno tanti problemi.

Ciò che però lascia l’amaro in bocca è la mancata pubblicazione del monitoraggio, ovvero dell’elenco dei servizi, magari scoperti con l’aiuto delle segnalazioni dei cittadini, che ancora devono essere migrati a SPID e PagoPA.

 

Tra i progetti che interessano molti cittadini, ci sono anche l’ANPR, l’anagrafe nazionale della popolazione residente, per cui è naturale prevedere che servirà molto tempo per migrare i dati di 60 milioni di italiani, e la Carta d’Identità Elettronica, rilasciata ormai dal 90% dei comuni, ma per cui non saprei se esistono già servizi online.

 

Che altro aggiungere?

 

Linee guida come quelle sul riuso di software, sul modello d’interoperabilità, sul design, sono difficilmente immaginabili senza un Team per la Trasformazione Digitale con competenze informatiche di molto superiori alla media di quello che si vede nella PA.

 

Ma le belle visioni tecnologiche lasciano il tempo che trovano se non sono accompagnate da una squadra operativa che porta la tecnologia diffusamente in tutta la pubblica amministrazione, anche rimuovendo le resistenze con delle sanzioni dove necessario.

E’ fondamentale quindi che il nuovo governo dia risposte ad Agosto stesso su chi sarà il nuovo Direttore di Agid e cosa succederà al Team Digitale, in modo che a settembre venga rilasciato l’aggiornamento del Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione e che ci sia una squadra operativa in grado di portare le innovazioni in tutta Italia.

 

Vuoi contribuire (segnalare problemi, proposte o suggerimenti) alla nostra associazione?
Il nostro progetto Industria Aperta su GitLab ti permette di scriverci in modo pubblico e trasparente!